FAQs

informazioni cantine VINO

Ogni cantina viene accompagnata da un documento incollato sul vetro frontale della stessa chiamato avvertenze di installazione che spiega come va installata sopratutto se è incassata in una colonna. la non osservanza delle nostre avvertenze oltre a creare seri danni al funzionamento della cantina fa decadere immediatamente la garanzia sul prodotto, a carico e completa responsabilità dell’installatore.è obbligatorio la creazione di una griglia di ventilazione sullo zoccolo della cucina per un corretto ricircolo dell’aria.per le cantine a libera installazione possono essere inserite in un mobile a condizione di lasciare lateralmente e nella parte superiore uno spazio d 2 cm per il ricircolo dell’aria. 

Per un corretto funzionamento della cantina la porta deve essere chiusa ermeticamente, nel caso contrario entra aria calda il sensore rivela un cambiamento di temperatura interne e la cantina emette un allarme tipo BIP. che avverte che la porta non è chiusa, e sul display compare un errore a secondo del modello generalmente errore E 7. il primo intervento è verificare se la guarnizione dietro la porta aderisce completamente in tutto il suo perimetro al cabinet della cantina in caso contrario attraverso la manipolazione delle ditta delle mani cercare di spostare in avanti la guarnizione senza estrarla dalla sua guida, se la trovate rigida per il freddo usare un fon a 30 cm e riscaldare la guarnizione che risulterà morbida e si potrà manipolarla più facilmente. Secondo intervento è verificare se la porta è allineata bene, se così non fosse contattare un tecnico per allineare la porta.

L’installazione di una cantina ad incasso in una colonna deve essere eseguita da personale qualificato con esperienza specifica. per alcuni modelli senza maniglia chiamati POD(PUSH OPEN DOOR) e necessario assicurarsi che dopo il montaggio il meccanismo funzioni regolarmente e permetta l’apertura automatica della porta dopo leggera pressione sulla porta. se la porta non si apre vuol dire che l’installazione non è precisa e sicuramente la porta è ostruita o tocca il mobile che non consente l’apertura della porta.

Per un buon funzionamento della cantina se incassata in una colonna deve risultare a livello onde evitare problemi di vibrazione della stessa che può generare una rumorosità. la cantina si regola attraverso l’uso dei piedini sia per i modelli ad incasso che libera installazione.

La formazione di condensa sul vetro è un fattore occasionale normale non imputabile a una difetto di prodotto ma bensì alla temperatura del locale dove è collocata la cantina, al grado di umidità dell’ambiente ma sopratutto alla differenze tra la temperatura impostata sul display magari bassa e la temperatura esterna., (esempio temperatura impostata 4° ambiente esterno 25° o più). si risolve il problema cercando di ventilare il locale o modificando la temperatura sul display portandola a 7° 0 8° per esempio per i bianchi.

Sì, i ripiani interni sono rimovibili per permettere una disposizione di bottiglie di formati diversi delle Bordolesi.

La scheda display consente attraverso uno sfioramento (soft touch) di comandare varie funzioni come sbloccare la cantina per permettere la regolazione delle temperature, accendere e spegnere le luci led all’interno della cantina, modificare la visualizzazione delle temperatura da Gradi celsius a Fahrenheit, per le cantine a doppia temperatura regolare per i vini bianchi nella parte superiore a 7°o 8° e per i vini rossi nelle parte inferiore per esempio a 14°. se la scheda non consente di eseguire nessun comando, o rimane accesa e fissa indicando una temperatura alta, o rimane del tutto spenta vuole dire che non funziona più e va sostituita.

Il display ha al suo interno una scheda elettronica che consente di gestire la vostra cantina attraverso delle funzioni, e visualizza in caso di malfunzionamento un tipo di errore che generalmente corrisponde ad un guasto. sul nostro manuale d’uso “NEVADA” o “VINUMDESIGN” trovate una tabella dove vengono elencati gli errori disponibili e la loro causa o possibile risoluzione.

Sul manuale d’uso sia “NEVADA” che “VINUMDESIGN” troviamo come installare la maniglia. si consiglia di non serrare in modo eccessivo le viti.

È importante verificare sempre lo stato di usura della guarnizione in quanto deve in ogni caso aderire bene e permettere una chiusura ermetica della porta, in caso contrario procedere con la sostituzione.

Attraverso il display è possibile impostare la temperatura. procedere con lo sblocco in alcuni modelli sfiorare il tasto lock, in altri sfiorare contemporaneamente i tasti freccia sopra e sotto per più di 3 secondi si sentirà un BIP . dopo lo sblocco procedere con la regolazione della temperatura come sul manuale. per le cantine a doppia temperatura non è possibile regolare nella parte inferiore una temperatura al di sotto di quella impostata per la parte superiore. esempio i vini bianchi vanno sempre nella parte superiore in quanto più fredda impostare 7 o 8° per i bianchi sotto nella parte inferiore impostare 14° per i vini rossi. evitare di avere uno scarto di più di 6° tra quella impostata sopra e quella sotto.

Sì, se in caso di guasto la problematica e riconducibile al lavoro svolto da personale non autorizzato.

Il surriscaldamento delle pareti nei frigoriferi di nuova generazione è perfettamente normale, in quanto la serpentina che disperde calore scorre all’interno del mobile nelle pareti laterali. Non è quindi necessario richiedere un intervento del tecnico.

Il compressore è un motore a tutti gli effetti e quando entra in funzione per raffreddare la cantina emette un leggero rumore anche le ventole che girano all’interno della cantina possono essere un può rumorose, come anche un leggero gorgoglio è del tutto normale e comunque in tutte le nostre cantine dichiariamo la rumorosità in decibel che rimane un fatto soggettivo a secondo della sensibilità del nostro udito e del posto dove è collocata.

Sul manuale d’uso trovate le istruzioni di come disimballare il prodotto rimuovere il fondo il polistirolo in tutta sicurezza. evitare di inclinare o sdraiare la cantina.

Leggere attentamente il manuale d’uso in dotazione. E’ sempre possibile richiedere una copia via mail al nostro Customer Care Service. assistenza@youwine.it

A seconda del modello la cantina appartiene ad una classe climatica ben determinata SN-N-ST-T che consente un corretto funzionamento ad una determinata temperatura ambiente. sul manuale d’uso trovate una tabella con le temperature consigliate. in estate una temperatura elevata può avere come conseguenza formazione di condensa sul vetro esterno o formazione di ghiaccio all’interno.

Non collegare il frigorifero a prese di risparmio energetico elettroniche, ma piuttosto a un inverter a commutazione di linea o a onda sinusoidale. Gli inverter a commutazione di linea sono utilizzati negli impianti fotovoltaici con collegamento diretto alla rete elettrica pubblica. Usa inverter sinusoidali nel caso di soluzioni ad isola. Le soluzioni ad isola, ad es. sulle imbarcazioni oppure nelle baite di montagna, non hanno un collegamento diretto alla rete pubblica. 1. Aspetta almeno un’ora dopo aver installato l’apparecchio per evitare di danneggiare il compressore. 2. Collega l’apparecchio a una presa a muro montata correttamente. La presa deve essere conforme ai seguenti requisiti: Presa 220 V – 240 V Collegamento a terra 50 Hz Fusibile 10 A – 16 A In caso l’apparecchio non venga utilizzato in Europa, verifica se la tensione indicata è compatibile con i valori della locale rete elettrica. Questi dati sono riportati sulla targhetta identificativa dell’apparecchio. 3. Collega l’apparecchio a una presa a muro montata correttamente vicino all’apparecchio. La presa deve essere liberamente accessibile anche dopo l’installazione.

Le cause per il mancato raffreddamento possono essere di diversa natura. la scheda PCB control non permette più la regolazione delle temperature, una perdita di gas refrigerante, le ventole non funzionano, o le sonde guaste. serve l’intervento di un tecnico per verificare le cause.

Ogni cantina ha al suo interno un filtro ai carboni attivi che serve a filtrare gli odori per mantenere un’aria pulita ai fini di conservare meglio le bottiglie di vino. va sostituito una volta l’anno.

La formazione di ghiaccio all’interno della cantina è un fattore occasionale che si può verificare ed è del tutto normale. come per un frigorifero si interviene spegnendo la cantina per lo sbrinamento completo e si riaccende dopo 12 ore. a volte il ghiaccio si accumula nell’intercapedine sul dorso della cantina invisibile dall’esterno fino ad arrivare alla ventola con il risultato che sentirete un rumore metallico e andando a verificare troveremo che la ventola gratta sul ghiaccio in questo caso spegnere immediatamente la cantina e effettuare lo sbrinamento per ore 12.

Il pulsante posto nella parte inferiore della cantina consente l’attivazione/disattivazione di alcuni comandi tra cui la luce interna, le ventole, il display e l’allarme acustico. se la cantina è nuova ed è stata installata ad incasso nel mobile assicurarsi sempre che il pulsante sensore sia in corrispondenza del pezzo di plastica avvitato sulla porta con 2 viti. pezzo che permette di spingere il pulsante sensore fino in fondo e attivare i comandi. se il pulsante non è allineato bene e in corrispondenza del pezzo di plastica la cantina non funziona. ricordarsi inoltre quando si esegue una inversione di porta che il pezzo di plastica in corrispondenza del pulsante deve essere svitato e avvitato nella parte superiore sempre in corrispondenza del pulsante.

informazioni generali

È utile leggere il libretto di istruzioni o manuale d’uso dove si possono trovare risposte sul corretto funzionamento della cantina senza dover contattare il centro assistenza del produttore. si rende necessario mettersi in contatto con il Customer Care service qualora si riscontrasse un problema di malfunzionamento riferito alla regolazione della temperatura perché la scheda commando non risponde più o la cantina è spenta o non raffredda o altre problematiche che necessitano di un intervento di un CAT.

Si presentano 2 casi, la cantina è in garanzia? oppure fuori garanzia. è una valutazione e decisione che spetta al produttore della cantina che informa l’utente finale della propria valutazione in base alla documentazione richiesta e ricevuta per l’apertura di una pratica assistenza on line sul sito youwine.it. La cantina è in garanzia in questo caso il produttore dopo attenta valutazione può optare per una riparazione o eventuale sostituzione del prodotto a proprio carico. La cantina è considerata fuori garanzia la valutazione spetta all’utente finale che sotto indicazioni del produttore prenderà contatto o sarà chiamato da un CAT di zona che provvederà alla valutazione dei danni subiti e fornirà un preventivo per l’eventuale riparazione. l’utente finale sarà facilitato nella scelta di optare per la riparazione o eventuale acquisto di una nuova cantina.

YouWine ha implementato nel tempo una rete capillare di CAT su tutto il territorio nazionale, pertanto il tecnico che uscirà per la valutazione dei danni sarà almeno della stessa provincia del richiedente. il prodotto è in garanzia l’interventi sarà a carico del produttore o rivenditore. se la cantina è fuori garanzia l’intervento sarà a carico dell’utente.

YouWine richiede l’apertura di una pratica assistenza attraverso il proprio sito youwine.it da un PC. sulla pagine che si apre digitando youwine.it sotto il marchio cliccare su assistenza di seguito modulo – Form assistenza – cliccare sul riquadro Form Assistenza e compilare tutti i campi obbligatori , allegare come richiesto: 1- fattura d’acquisto anche se la cantina è inclusa in una cucina – 2- una foto frontale dell’installazione se la cantina è incassata in un mobile la foto deve essere presa da pavimento fino all’altezza dell’incasso – se è libera installazione o posta in una nicchia una foto frontale che riprenda tutta la cantina – 3- foto delle etichette con codice Art. e foto etichetta con N° seriale – se la cantina è NEVADA le etichette si trovano all’interno della cantina di solito in basso o a destra o a sinistra dell’ultimo ripiano. se è VINUMDESIGN l’etichetta si trova sul retro della cantina generalmente in alto. seguire tale procedura consente l’apertura di una pratica assistenza in automatico assegnando un N° di pratica che verrà gestito da un gestionale interno e dal nostro Customer Care Service di Milano che chiamerà l’utente per il proseguire dell’assistenza.

Le cantine a marchio “NEVADA” hanno 2 etichette all’interno di solito poste in basso o a destra o a sinistra dell’ultimo ripiano. la prima etichetta identifica il modello come per esempio NW20D-BFG la seconda etichetta è riferita ad un N° seriale, queste etichette ci consentono di identificare gli eventuali pezzi di ricambio necessari alla riparazione del prodotto. Le cantine a marchio “VINUMDESIGN” hanno l’etichetta posta sul retro in alto.

All’interno della cantina trovate il manuale d’uso sia per le cantine a marchio “NEVADA” che “VINUMDESIGN” sul vetro frontale della cantina trovate le avvertenze di installazione da leggere attentamente e da seguire pena il decadimento della garanzia sul prodotto.

Tutte le assistenze vengono gestite dalla nostra sede di Milano attraverso l’ufficio Customer Care Service. inviando una mail a assistenza@youwine.it avrete una risposta a tutte le vostre esigenze di ricambi. in alternativa i nostri CAT di zona possono ottenere tutti i ricambi necessari per la riparazione.

L’installazione del prodotto compete al rivenditore, tuttavia è possibile richiedere al nostro Customer Care Service: assistenza@youwine.it l’intervento di un tecnico che sarà a carico di chi lo richiede per l’installazione del prodotto a casa.

Sul Canale YouTube potete trovare una serie di tutorial, in costante aggiornamento, su vari temi: Funzionamento, Installazione e manutenzione delle cantine.
Clicca qui

  1. È nostra convinzione che le cantine immesse sul mercato da YouWine con 2 marchi distinti “NEVADA” e “VINUMDESIGN” abbiano un buon rapporto Qualità/prezzo.
  2. Un servizio consulenziale di pre-vendita è messo a disposizione del cliente incerto sulla scelta del prodotto, vengono illustrate varie soluzioni fino ad trovare quella adeguata alle proprie esigenze. la YouWine dispone di uno showroom a Milano in Via Locatelli 4 dove è possibile visionare previo appuntamento tutta la produzione.
  3. Il nostro servizio assistenza cerca di perseguire la “Customer satisfaction” che nel tempo ci ha premiati con un incremento di notorietà
  4. Le nostre cantine sono tecnologicamente all’avanguardia per rispondere alle nuove esigenze di mercato in termini estetici e di funzionalità, le porte con un sistema PUSH OPEN DOOR, ne sono un esempio, l’utilizzo di particolari cerniere che consentono oltre ad un’apertura automatica anche la chiusura automatica della porta offrono un notevole vantaggio, la possibilità di impostare temperature che partono da 2° fino a 20° C. è un upgrade introdotto su alcune cantine per dare la possibilità di inserire anche bottiglie di champagne. cantine con una doppia zona di raffreddamento indipendente con 2 evaporatori ampliano la scelta.
  5. Un severo controllo qualità che parte dall’arrivo del materiale e prosegue con l’assemblamento del prodotto fino ad testare ogni singola macchina per più giorni ci permette di raggiungere la “Quality Assurance”. Una scelta accurata della componentistica che proviene da multinazionali e adatta al mercato europeo insieme ad un severo controllo qualità che parte dall’arrivo del materiale e prosegue con l’assemblamento del prodotto dal nostro personale nei nostri laboratori di Settala, fino ad testare ogni singola macchina per più giorni ci permette di raggiungere la “Quality Assurance”.
  6. Per rispondere ai vari problemi che derivano da danni da trasporti la YouWine ha implementato un servizio video per ogni cantina nella sua fase di pre imballo al fine di garantire ad ogni acquirente l’integrità e la funzionalità del prodotto prima della consegna.
Torna su

Numero Verde 800 177 552